Che fine fanno gli insetti in inverno?

Filed in Articoli by on 5 novembre 2013

Gli insetti sono un gruppo di animali mal visto da molti e amato da pochi. Come è noto, hanno cicli vitali molto diversi l’uno dall’altro; tutti depongono le uova, ma successivamente si sviluppano in maniera differente a seconda della famiglia: c’è chi compie una metamorfosi, chi si sviluppa direttamente con forma adulta, ecc.. Tuttavia le specie sono molto condizionate dall’ambiente esterno e dal trascorrere delle stagioni. Come la maggior parte delle specie, anche gli insetti devono trovare delle strategie per superare l’inverno con i suoi mesi freddi e condizioni avverse. Molti hanno un ciclo di vita annuale, che li porterà alla morte con i primi freddi. Tuttavia, prima della loro fine, depongono le uova in zone e luoghi riparati (anfratti rocciosi, fori e fessure nei muri, cortecce, e tronchi morti), che si schiuderanno con i primi caldi. Anche la scelta del luogo di deposizione non è casuale. Per esempio le farfalle della specie Papilio machaon (Macaone) depositano le uova sulla pianta del finocchio selvatico, specie di cui si nutrirà la larva appena nata. Altre farfalle sopravvivono alle temperature rigide invernali e si ritrovano anche nei mesi più freddi, rifugiate in ambienti riparati, in attesa della stagione più mite(Vanessa atalanta). In molte specie, come nel podalirio (Iphiclides podalirius), le larve si impupano durante la stagione invernale, per compiere direttamente la metamorfosi nell’individuo adulto in primavera. Le strategie adottate dagli insetti sono molteplici e variegate ma hanno come unico scopo quello, non tanto di permettere la sopravvivenza del singolo individuo, ma di prediligere la prosecuzione della specie.

Tags: , , ,

About the Author ()

Coop. Climax, dal 1999 impegnata nella divulgazione scientifica in campo naturalistico. Si occupa di attività di fruizione all'interno delle riserve di Roma, di campi scuola e stage formativi per studenti universitari.

Comments are closed.